Pages

domenica 24 giugno 2012

Tatuare i consumatori per personalizzare l'offerta ? Una ideaEvoluzionaria !

Sabato mattina di un Giugno afoso.
Io , 48 anni , una professione nel settore cartotecnico , sposato e con un reddito medio , entro in un concessionario auto. All'ingresso c'è una zona di sosta con musica diffusa e ampie potroncine in pelle.
Alzo la manica della camicia rivelando il QR code tatuato sul mio avambraccio e lo passo sul lettore.
Una delle poltroncine della sala d'aspetto si illumina e una volta che mi sono accomodato, sul piccolo schermo LCD di cui è dotata,  parte una interessante puntata di uno dei miei programmi preferiti.
Lancio una occhiata distratta al ragazzotto di fianco a me che si sta godendo a bocca semi aperta l'ennesima versione di "Fuori in 60 secondi" , sorrido con sufficienza e mi concentro sul mio schermo.
Intanto nell'ufficio vendite si attiva un segnale nella postazione di un venditore che per età , attitudine e tratto di personalità è a me più affine.  Da un distributore situato nella sua postazione escono le brochures delle auto più adatte a me e un piano di finanziamento prudente e commisurato al mio reddito.
Dopo due ore lascio il concessiario con le chiavi della mia nuova station wagon e la sensazione di aver fatto il miglior affare della mia vita.
Non è fantastico ?



L'idea nasce da qui : negli esseri umani è innato il bisogno garantire il proseguimento dei propri geni attraverso la dimostrazione della  propria capacità di provvedere al mantenimento della prole .
Questi tratti in epoca preistorica venivano mostrati attraverso prove evidenti di vigoria fisica (una postura eretta e fiera) o di capacità di provvedere a se stessi e alla propria famiglia (abbondanza di cibo e un buon riparo ) .
L'evoluzione non ha cambiato il meccanismo ma lo ha trasformato nel bisogno di mostrare agli altri la nostra salute , forza e capacità di riprodurci attrverso i consumi , siano essi l'acquisto di un prodotto che la partecipazione a un master.
Tutto quello che noi comperiamo serve a definire il nostro posto nella società , la nostra posizione di subalternità o prevalenza rispetto agli altri e di conseguenza le nostre probabilità di perpetuare i nostri geni attraverso l'accesso a partner di alta qualità.
Se il bisogno quindi di acquistare beni e servizi è funzionale alla sopravvivenza dei nostri geni , il modo in cui consumiamo è definito invece da 5 tratti psicologici di base comuni a tutti noi.
I 5 tratti psicologici sono :
  • Apertura : apertura alle esperienze , ricerca delle novità, interessi nella cultura e nelle arti.
  • Coscienziosità : self control , affidabilità , capacità di rimandare la soddisfazione dei bisogni a favore di un piano di lungo periodo.
  • Stabilità : stabilità emotiva , maturità , resistenza allo stress.
  • Estroversione : atteggiamento amichevole , ricerca della compagnia e del divertimento , alta capacità di socializzazione.
  • Empatia : calore umano , simpatia e empatia verso l'altro , ricerca dell'armonia.
Questi cinque tratti , uniti al livello di intelligenza base del quale la natura ci ha dotati , definiscono in quale modo noi consumiamo.
Ogni tratto naturalmente può andare da un estremo all'altro e in questo modo spiegare alcuni tipi di consumo particolarmente evidenti .
Mi spiego meglio : un elevato livello di Coscienziosità mi dice di acquistare un auto grande , magari per la famiglia , ma con un piano di finanziamento commisurato  alle mie capacità economiche. L'auto sarà probabilmente un mini van a più posti e mostrerà al mondo la mia affidabilità e previdenza.
Un basso livello di Coscienziosità magari unito a un livello di intelligenza non elevato determinerà l'aquisto di una macchina sportiva potente con rate troppo alte per il mio reddito e una probabile distruzione dell'auto prima della fine del mutuo.
Anche questo acquisto però contribuirà a fare capire ai possibili partner quale sia la mia posizione rispetto alla vita e al mondo.
Veniamo quindi alle conclusioni : da anni i reparti di marketing delle aziende e i loro fornitori di ricerche di mercato si affannano a prevedere il comportamento di acquisto dei consumatori senza trovare la vera ricetta e la soluzione definitiva.
Questo accade perchè non conoscono la capacità predittiva dei 5 tratti di personalità sopra esposti e ne ignorano le applicazioni pratiche.
Ecco allora la grande idea : se ognuno di noi portasse tatuato il proprio tratto di personalità e il livello di intelligenza espresso in QI non ci sarebbero dubbi su quale tipo di offerta possa incontrare i nostri gusti o quale prodotto sia opportuno offrici .
Se queste informazioni fossero poi sintetizzate in un QR code potrebbero essere arricchite dalle innumerevoli sfumature che esistono tra un polo opposto e un altro di ogni tratto di personalità , sintetizzando così la complessità e unicità di ogni essere umano.
Insomma , mai più delusioni , mai più insoddisfazione per un acquisto sbagliato e maggiori chances di indirizzare la propria vita nella direzione che più desideriamo.

P.S.
Prima che chiamate l'ambulanza e mi facciate portare via con una camicia di forza preciso che non sono idee mie ma una mia interpretazione di "Must Have" di Geoffrey Miller.
Questo libro scritto con l'intenzione di fornire una critica radicale del consumerismo alla luce della Psicologia Evoluzionista, si presta invece a diaboliche reintepretazioni (come la mia ad esempio) capaci però di stimolare riflessioni profonde e innovative.
Basta non fermarsi a una lettura superficiale.